Corso F.M. Perrone, 118 16152 Genova
010 8594171

TOPIC CALL

In questa categoria sono rappresentate problematiche molto focalizzate, di interesse delle Grandi Industrie Partner, rispetto alle quali il proponente sottopone un progetto dettagliato che possa trovare applicazione di contesto apportando significative migliorie funzionali, di costo o di processo alla problematica espressa.

FUTURE HMI

Le interfacce uomo-macchina possono supportare efficacemente gli operatori nello sfruttamento ottimale delle capacità di sistemi complessi, in grado di elaborare un numero sempre crescente di informazioni. La call vuole ottenere progetti dettagliati di applicazioni per:

  • Interfacce uomo-macchina che permettono di eseguire molteplici attività in parallelo con maggiore velocità come i cockpit e le console dei sistemi di difesa, la cui sintesi di informazioni per la situational awareness possono essere esempi applicativi nei quali una buona interfaccia Uomo-Macchina permette all’operatore di gestire una grande mole di dati senza esserne distratto
  • L’interazione efficiente uomo-macchina applicata ad una console in grado di monitorare e controllare uno scenario complesso tramite l’adozione di blocchi tecnologici all’avanguardia quali:
    -dispositivi di cattura dei movimenti del corpo
    -dispositivi di Output quali display multi-touch screen e proiettori di ologrammi con interazione dei movimenti delle mani
  • Adozione di dispositivi innovativi di input / output per le operazioni sugli AGE (Aircraft Ground Equipment) avionici che permetterebbero di migliorare l’efficienza e la qualità di utilizzo degli stessi. L’impiego di dispositivi basati su tecnologie di realtà aumentata e/o realtà mista che abiliterebbero aspetti fondamentali quali facilitazione di operazioni di manutenzione a distanza garantendo elevata qualità ed efficienza
  • Soluzioni per il supporto da remoto ad operatori in campo, per attività di manutenzione su asset distribuiti (es reti elettriche, gas, …) o impianti, attraverso l’utilizzo di dispositivi indossabili in grado di:
    -offrire assistenza remota tramite una condivisione audio/video tra la squadra operativa e la sala di controllo;
    -riconoscere gli asset interessati da attività di manutenzione e mettere a disposizione alla squadra operativa i dati di funzionamento acquisiti in real time dai sistemi di supervisione.

Artificial Intelligence

In questo ambito, la call ambisce ad ottenere progetti dettagliati con tecnologie di “Quasi Artificial Intelligence” per il raggiungimento in modo incrementale di:

  • Capacità di eseguire autonomamente una semplice missione predefinita
  • Capacità di eseguire autonomamente una missione complessa parzialmente predefinita e con limitata capacità di adattamento
  • Capacità di eseguire autonomamente una missione non predefinita cooperando con veicoli manned e/o personale su campo
  • Capacità di eseguire autonomamente una missione non predefinita cooperando con veicoli manned e/o personale su campo e/o altri asset autonomi

Service-based Health Usage Management System (HUMS)

L’introduzione di HUMS nella gestione dello stato di salute di un sistema complesso permette di ridurre i costi di gestione del ciclo di vita del prodotto migliorandone anche l’efficacia operativa. La call intende ricevere progetti dettagliati indirizzati a

  • Ottimizzazione per il supporto post-vendita: agevolare la manutenzione, ridurre i costi, aumentare la vita operativa individuando la modalità di utilizzo dei dispositivi adattando al contempo i processi tradizionali di gestione dei sistemi. Questo richiede anche lo sviluppo di un’infrastruttura adeguata e degli algoritmi di gestione delle informazioni raccolte dall’HUMS
  • Individuazione di opportuni modelli di business che permettano di dispiegare un servizio innovativo basato sugli HUMS sfruttandone tutte le potenzialità disponibili
  • Inserimento di questa tecnologia nei tradizionali processi di gestione dei sistemi tenendo conto delle problematiche di interconnessione, trasmissione sicura delle informazioni, immagazzinamento dei dati e loro sfruttamento, elaborazione delle informazioni acquisite, algoritmi di prognostica, gestione delle failure

PMR Systems (Puma T4)

Questo apparato è un dispositivo portatile basato su Android (5.0 e 5.1) con caratteristiche per le comunicazioni professionali (NarrowBand – TETRA e DMR e WideBand – WiFi e LTE). La call ha l’obiettivo di ottenere progetti dettagliati relativi ad aspetti di securizzazione su tre differenti livelli:

  • Software (apparati equipaggiati di sistema operativo Android 5.0 e 5.1)
  • Accesso al terminale
  • Sicurezza delle App e per gli aggiornamenti OTA (On The Air)

Radio Localizzazione In-Door

La call ha l’obiettivo di recepire progetti dettagliati relativi a questa tecnologia che assicurino la migliore e più efficace gestione della disponibilità di informazioni accurate sulla posizione al coperto, fattore chiave per i sistemi di Assisted Living. Ad oggi, le tecnologie per la localizzazione in-door non stanno convergendo verso un approccio unico vincente ma, tra i molti metodi di rilevamento della posizione proposti, la radiolocalizzazione attiva o passiva è molto promettente in quanto i transceiver radio possono essere integrati in dispositivi esistenti come smartphone e costruiti in piccoli fattori di forma con basso consumo energetico.

Energia / Sostenibilità

Le call relative all’ambito energia e sostenibilità sono declinate su differenti mercati e perseguono lo scopo di individuare progetti dettagliati finalizzati a:

  • Migliorare la sostenibilità e l’impatto sociale nell’uso dell’energia tramite riduzione degli sprechi sui treni, nelle stazioni e negli uffici, in ambito ferroviario migliorando il riuso ed il riciclo dei rifiuti
  • Realizzare modelli di interazione tra i gestori del sistema di trasmissione dell’energia elettrica (TSO) e quelli del sistema di distribuzione (DSO) per fornire servizi innovativi agli utenti finali, in ambito energy consumer
  • Proporre soluzioni innovative per predictive maintenance applicabili a impianti di generazione, in grado di predirne il comportamento e ridurre la possibilità di guasti sulla base dello storico dei dati di manutenzione e del monitoraggio continuo dei dati acquisiti da DCS
  • Gestione intelligente della rete elettrica innovativa per un Velivolo Regionale Turbo-Elettrico a Propulsione Distribuita (TEPD) focalizzata all’evoluzione verso i sistemi elettrici per velivoli “All-Electric” e futuri sistemi di propulsione ibrida con entrata in servizio dopo il 2035 (EIS 2035+). Si richiede un focus su tecniche e tecnologie per la gestione intelligente e riconfigurazione dinamica in tempo reale degli equipaggiamenti elettrici (convertitori di potenza), ovvero di un elemento di controllo supervisivo (“Supervisore”) di alto livello in grado di acquisire in tempo reale lo stato della rete e gestire di conseguenza i singoli controllori di basso livello dei diversi sistemi elettrici, reagendo alle diverse condizioni operative e/o di failure della rete elettrica, in ambito aeronautico

Sensoristica per impianti frenanti avio

Questa call intende raccogliere progetti dettagliati che riguardano in particolare i sistemi di frenata per velivoli più diffusi che utilizzano freni multidisco con un elevato numero di attuatori (quattro o più) necessari a generare la coppia per rallentare il velivolo. I sistemi che gestiscono la frenata evitano l’insorgenza di “skid” della ruota utilizzando algoritmi di controllo che sfruttano tipicamente il dato di pressione idraulica o corrente elettrica (in funzione della tecnologia scelta per l’attuazione) per chiudere il loop e regolare la coppia frenante. Questa tipologia di dati richiede però complesse attività di caratterizzazione e calibrazione per ottenere un sistema di controllo sufficientemente robusto e che tenga conto di come le proprietà fisiche e meccaniche del sistema variano in funzione delle condizioni al contorno (velocità, temperatura, ritardi del sistema, perdite di carico, etc.). La misura diretta della coppia frenante effettivamente esercitata dal freno e la chiusura del loop di controllo su questo dato renderebbe lo sviluppo di questi sistemi più rapido e affidabile.

Trasporti di massa

In relazione alle attività svolte, ai servizi offerti e alle infrastrutture gestite da Ferrovie dello Stato si intende ricevere progetti dettagliati per l’introduzione e/o l’implementazione dei seguenti asset:

  • FS Duty Free Online: come promuovere l’offerta commerciale e di servizi in stazione nonché lungo il percorso della mobilità integrata al viaggiatore tramite le loro app preferite. A titolo di esempio su può indagare la proposta di un catalogo digitale (voucher maker) su una piattaforma CRM che raccoglie l’offerta in stazione e si presenta al viaggiatore tramite l’App dell’operatore di trasporto (Trenitalia, Busitalia, etc)
  • Conoscere le necessità per una offerta puntuale: trovare soluzioni per raccogliere dati/flussi dei clienti che “escono” dalle stazioni in modo da capire ed individuare le loro necessità ed offrire servizi puntuali ed accessori al viaggio (es. bigliettazione integrata, taxi, deposito bagagli, bus, navette etc.)
  • Gestione del patrimonio immobiliare in uso e in disuso: ricerca di soluzioni da applicare per la manutenzione degli impianti ferroviari ed agli immobili in gestione (fabbricati alloggi, uffici, ferrotel, case cantoniere etc.) entrambi presenti con migliaia di punti su tutto il territorio nazionale: la manutenzione predittiva e sistemi di realtà aumentata

Telerilevamento

Questa call ha l’obiettivo di ricevere progetti dettagliati in merito a tecnologie di telerilevamento di infrastrutture e asset che sfruttano sensoristica avanzata montata a bordo di satellite/velivoli/drone/ROV, con particolare attenzione alle reti di servizi nel sottosuolo:

  • Riconoscere ed individuare tramite tecniche non distruttive le reti di servizi (distribuzione gas, distribuzione acqua, fognature, teleriscaldamento,…).
  • Individuare delle caratteristiche e indicatori per la valutazione dello stato della rete o delle infrastrutture.
  • Proporre degli strumenti informatici in grado di analizzare i dati di monitoraggio in modo veloce ed automatizzato, con la prospettiva di indagare potenziali segnali di perdite/rotture.